FEDERICO CASAGRANDE trio – VALENTINA PREDA 4et


In programma mercoledì 14 maggio alle 21:00 presso Teatro Asioli

Federico Casagrande, Gabriele Evangelista, Alessandro PaternesiMERCOLEDI’ 14 MAGGIO 2014  
ore 21

VALENTINA PREDA QUARTET
Valentina Preda – voce; Angelo Epifani – pianoforte;
Stefano Mazzanti – chitarra acustica; Felice Del Gaudio – contrabbasso
tra i vincitori del Concorso “La musica Libera. Libera la musica”, V Edizione organizzato dalla Regione Emilia-Romagna

 

FEDERICO CASAGRANDE
The Ancient Battle of the Invisible
Federico Casagrande – chitarra; Gabriele Evangelista – contrabbasso;
Alessandro Paternesi – batteria

Dopo le prime esperienze in band rock, reggae, pop, blues, e parallelamente a lunghi studi classici in conservatorio, Federico Casagrande avvia la sua formazione jazzistica con Tomaso Lama e Sandro Gibellini.

Nel 2001 si distingue talmente ai seminari di Umbria Jazz da essere invitato a suonare nell’edizione invernale del festival. Ottiene poi una borsa di studio per il Berklee College of Music di Boston: nel 2003 parte per gli Stati Uniti e da allora Casagrande non ha più abbandonato l’impostazione internazionale della sua attività di musicista, tant’è che oggi risiede a Parigi.

Nel 2007, fresco di diploma summa cum laude al Berklee, si aggiudica il primo premio alla Gibson Montreux Jazz Festival Guitar Competition: a presiedere la giuria c’è George Benson. Da allora Casagrande ha girato il mondo, evidenziando una capacità di portare a una comune sintesi il mainstream e il free, il suono acustico e quello elettrico, senza trascurare l’interazione con forme artistiche come la danza e anche la scultura.

Lucidità compositiva e capacità di aprire sipari onirici tramite l’improvvisazione: il più recente progetto di Casagrande, The Ancient Battle of the Invisible (2012, CAM Jazz), offre una musica che è tutta un ribollire di passioni, uno scontro epico tra sentimenti contrastanti ben espressi dallo slancio solistico del chitarrista.

In apertura di serata, il quartetto della cantante Valentina Preda eseguirà un paio di brani: la ribalta di un importante palcoscenico festivaliero fa parte del riconoscimento dovutole in seguito alla sua affermazione nel concorso “La musica Libera. Libera la musica” organizzato dalla Regione Emilia-Romagna. La Preda, nata nel 1981 a Bologna, inizia a studiare canto a vent’anni. Con il gruppo Sugar Daddies & The Squeezes si è classificata seconda al Concorso Fujiko Live Show 2012 nella sezione cover. Nel 2013 ha dato il via a un nuovo progetto con il contrabbassista Felice Del Gaudio: è da qui che viene la canzone Lonesome Rider con la quale si è distinta nel concorso “La musica Libera” e che eseguirà anche in questa occasione.

Ingresso unico  euro 7 (posto numerato)